Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

Val di Magra

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

 
 
LA SPEZIA IN GUERRA 1940-'45 (Cinque anni della nostra vita) - Volume a cura di Arrigo Petacco, edito da "La Nazione"

PRIMA PAGINA

<<

Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
 alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
 la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
 in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

 A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
 Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
 e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati... 

 
 
 
 
Sarzana
SARZANA - Il centro storico visto dalla Fortezza di Sarzanello
ALTRI COMUNI
Ameglia
Arcola
Castelnuovo Magra
Luni
Sarzana
S.Stefano di Magra
Vezzano Ligure
 

Blocco Notes

Sarzana
Sorge nella piana alluvionale formata dal basso corso del fiume Magra, cioè in una zona di confine fra la Liguria orientale e Toscana litoranea. Da questa sua posizione geografica sono dipese le sue vicende storiche e le sue caratteristiche culturali.
Il nome di Sarzana si trova per la prima volta in un diploma di Ottone I (963) in cui si parla di "Castrum de Sarzanae". Questo castello doveva dominare la valle del Magra, allora navigabile fino alla foce, e la Via Francigena, che collegava Roma con le Fiandre. Sotto il "castrum" si aggregarono le prime case del borgo e successivamente, dopo la deviazione del torrente Calcandola avvenuta nel X secolo, l'agglomerato urbano progredì occupando gli spazi del letto detritico rimasto asciutto. Si ebbero per un certo periodo due borghi distinti, come si rileva anche dalla denominazione degli abitanti ("Illi de burgo" e "Illi de carcandula), che  si  fusero nel momento della decadenza di Luni,
Titolo argomento - La città dell'antiquariato  La città dell'antiquariato

La distruzione della "Splendida Civitas Lunens", il suo progressivo spopolamento e l'insabbiamento del porto hanno dato origine, intorno all'anno mille, al primario insediamento del "Burgo Garzane".
Sarzana negli anni ha continuato a crescere ed a svilupparsi mantenendo intatto il rispetto della sua storia, ricca di avvenimenti e di personaggi importanti, come Tommaso Parentucelli, divenuto Papa nel 1447 col nome di Nicolò V.
Oggi la città si propone anche e soprattutto come sede di commercio ed antiquariato. A partire dagli anni '70 si è sviluppata una fiorente attività in tal senso. La "Soffitta nella Strada" è la manifestazione più importante. Si tiene ogni anno intorno alla metà del mese di agosto e vede le strade del centro storico riempirsi di decine e decine di bancarelle, con esposizione di oggetti di pregio, mobili, gioielli e vasellame d'epoca.
Questo nuovo impulso commerciale ha fatto si che molte vie cittadine venissero ristrutturate proprio grazie all'apertura di numerose botteghe antiquarie, raggiunte quotidianamente da un folto gruppo di operatori che provengono dalle principali città del centro-nord.
La qualità dei pezzi, i prezzi vantaggiosi ed una particolare specializzazione nell'antiquariato navale vengono molto apprezzati dagli addetti del settore.
Da oltre venti anni, si svolge in concomitanza con la "Soffitta" anche un'importante Mostra Mercato Nazionale dell'Antiquariato, visitata da migliaia di turisti.

dando origine alla città lungo la Via Francigena, ormai più sicura e transitabile dell'antica Emilia Scauri, corrente sul litorale.
Nel 1163 Gregorio VIII benedice la posa della prima pietra della Cattedrale e nel 1204 il vescovo di Luni trasferisce in Sarzana la sede dell'episcopato.
Sarzana, per la sua posizione geografica, è sempre stata al centro degli interessi economici e politici di città maggiori: Pisa, Lucca, Firenze, Genova per alcuni secoli se ne contesero il dominio. Nel XV secolo si ricorda la "guerra di Serrazzana", tra Genova e Firenze.
Nel 1484 i Fiorentini distruggono la fortezza Firmafede costruita dai Pisani. Il maniero fu ricostruito a partire dal 1487, per incarico di Lorenzo il Magnifico che aveva conquistato la città. I "maestri de forteze" (tra cui il famoso Francione) terminarono l'opera nel 1492, la cosiddetta Cittadella, nello stesso punto della precedente. Dopo aver ospitato a lungo le carceri cittadine ed aver versato in successivo stato di abbandono, oggi completamente restaurata è uno dei simboli primari della città e sede di tutte le maggiori iniziative culturali ed artistiche.
Sarzana ai primi del '500 diviene un caposaldo militare. Nel 1493 i Fiorentini avevano ristrutturato radicalmente anche la rocca o Fortezza di Sarzanello (impropriamente detta Fortezza di Castruccio Castracani) di notevole bellezza plastica: dagli spalti e dal terrapieno si domina tutta la Valle del Magra. Questo splendido esempio di architettura militare fu fatto costruire dal Castracani nel 1322; è a pianta triangolare e protetta da ampi fossati.
Con la calata di Carlo VIII i Fiorentini perdono la città che nel 1572 viene trasferita stabilmente in possesso alla Repubblica di Genova. Questo fatto determinò una progressiva chiusura di Sarzana verso le terre circostanti ed il passaggio da sede militare a sede daziaria.
La strada Romea o Romana non attraverserà più la città in quanto delle numerose porte ne era rimasta aperta solo una: la "Porta a mare".
Sarzana ricomincia ad uscire dal suo guscio urbano in epoca napoleonica. Nel 1830 viene costruito l'ospedale. Nel 1840 una notevole parte di mura che circondano il nucleo abitato viene abbattuta e si aprono altre due porte: quella di San Francesco e Porta Romana. I fossati vengono quasi tutti riempiti e ceduti dallo Stato sabaudo al Comune. La città conosce momenti di forte sviluppo determinato dall'arrivo della ferrovia (1863) e dalla crescita industriale di La Spezia originata dalla presenza dell'Arsenale della Marina Militare. Ebbe notevole sviluppo nella piana circostante anche l'agricoltura: nel 1866 fu costruita un'opera idraulica di grande importanza per l'irrigazione dei terreni, il Canale Lunense.
Durante la seconda guerra mondiale Sarzana fu pesantemente bombardata a causa della sua posizione strategica di nodo ferroviario e stradale, ma i suoi cittadini, reagendo agli eventi, diedero vita ad una fattiva ricostruzione edilizia ed industriale che ancora oggi fanno della città il centro economico e sociale più importante della Val di Magra.
L'asse portante del nucleo urbano storico è tutt'oggi la direttrice che interessa le vie Bertoloni e Mazzini, tra Porta Parma e Porta Romana, praticamente l'antica Via Francigena.
Su queste vie e piazze da esse attraversate si affacciano le opere architettoniche più prestigiose: il palazzo Remedi (ristrutturato nel '600, con portico trecentesco), Il palazzo Podestà Lucciardi (progettato da Carlo Barabino nel 1819), il Palazzo Municipale (edificio costruito a partire dal 1554), la chiesa di Sant'Andrea, il più antico monumento sarzanese (eretta forse nel secolo XI), il palazzo Picedi Benettini dalla facciata settecentesca, il palazzo Vescovile, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che è stata edificata sull'area dell'antica pieve di San Basilio nel XIII secolo, ampliata e modificata più volte, soprattutto nel XV sec. quando era Papa un sarzanese, Tommaso Parentucelli, diventato pontefice col nome di Nicolò V, fondatore della biblioteca Apostolica Vaticana, la più grande a livello mondiale.
Il resto è prevalentemente di epoca rinascimentale; le decorazioni interne sono del '600. Nella cappella del Preziosissimo Sangue trovasi un'ampolla che avrebbe raccolto il sangue di Cristo.
Arrivando a Sarzana con l'autostrada Sestri Levante-Livorno, con la strada statale Aurelia o la ferrovia Genova-Pisa, il maestoso campanile della Cattedrale (nella foto) ed i torrioni della Cittadella sono i segnali che guidano visivamente il turista verso il centro della città.
Fonti:
Città da scoprire dell'Italia Settentrionale
- Touring Club Italiano;
Spazio Aperto - Il Secolo XIX;
QN Quotidiano Nazionale - La Nazione di Firenze;
Speciale Turismo La Spezia - Il Secolo XIX.
 

Close Up

Fotografie, eventi, turismo, storia e news del territorio...

Il Canale Lunense
Inaugurato nel maggio 1930, prende acqua dal fiume Magra, nei pressi di Isola di Caprigliola, ed è la più importante opera idraulica ad uso irriguo della vallata. Le sue sponde vengono oggi utilizzate per lo scorrimento di una pista ciclabile...

Grafica elenco puntato link

Ex Ceramica Vaccari
Il comprensorio della fabbrica è un prezioso esempio di civiltà industriale di fine Ottocento e rappresenta un pezzo di storia fondamentale per Santo Stefano Magra e per tutta la Provincia della Spezia. Le aree recuperate vengono oggi dedicate all'arte, allo spettacolo, alla cultura...

Grafica elenco puntato link

Sentieri della Via Francigena
Una cartina del CAI traccia
i sentieri storici della
Via Francigena tra Aulla e
Sarzana, che sono
nuovamente percorribili dopo
essere stati ripuliti e segnalati...

Grafica elenco puntato link

Il Castello della Brina
Importanti ricerche archeologiche vengono compiute su quelli che sono i resti di questo maniero posizionato sul sentiero di monte della Via Francigena, tra Ponzano Superiore e Falcinello...

Grafica elenco puntato link

Carta della Lunigiana Storica
Una cartina con note mostra il
territorio, un tempo abitato dai
bellicosi Liguri Apuani, da dove parte questo sito...

Grafica elenco puntato link

Liguri Apuani e Statue Stele
Le radici più profonde delle
comunità lunigianesi affondano
fino alle soglie della protostoria.
Mari e monti un tempo erano
occupati dalla bellicosa
popolazione dei Liguri Apuani...

Grafica elenco puntato link

Alluvioni in Liguria dal 1894
In Liguria i disastri legati al
maltempo sono determinati da
tanti fattori. Alluvioni e
devastazioni operate da corsi
d'acqua impazziti, violente
mareggiate e frane sono da
sempre una costante del territorio...

Grafica elenco puntato link

Nubifragio del 25/10/2011
Un evento atmosferico di eccezionale portata ha dato luogo a forti precipitazioni nel Levante ligure e nell'alta Toscana. Come conseguenza, le esondazioni di canali, torrenti e fiumi hanno originato una vera e propria apocalisse...

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
19037 Santo Stefano di Magra - LA SPEZIA  IT
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP