Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

ARCHIVIO NEWS

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

2010

2011

2012

2013

INDICE ARCHIVIO NEWS

GENNAIO 2010

MARZO 2010

APRILE 2010

MAGGIO 2010

GIUGNO 2010

LUGLIO 2010

AGOSTO 2010

SETTEMBRE 2010

OTTOBRE 2010

NOVEMBRE 2010

DICEMBRE 2010

 

STADIO del 4 settembre 1960 - In prima pagina la vittoria di Livio Berruti alle Olimpiadi di Roma

PRIMA PAGINA

<<

Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati...

 
 
 
 
EVENTI SETTEMBRE 2010
ANACAPRI - Premio Bruno Lauzi

4 Settembre 2010

Il 4 settembre 2010 nel suggestivo teatro naturale di Piazza San Nicola
ad Anacapri
si svolgerà la Terza Edizione del
Premio Anacapri Bruno Lauzi
Canzone d'Autore 2010

"Nel vento di musica e parole"
Il concorso è dedicato ai cantautori emergenti; circa 200 le domande di partecipazione ricevute.
Quest'anno, sul prestigioso palco anacaprese avranno modo di esibirsi con il loro brano inedito sette talentuosi cantautori.
A valutare le composizioni la giuria presieduta dal maestro Gianfranco Reverberi e composta, tra gli altri da Mariella Nava, in qualità di madrina, Edoardo Vianello, Franco Fasano, Peppino di Capri, Carlo Marrale, dai giornalisti Alberto Zeppieri e Cinzia Fiorato e dal musicologo Pietro Gargano.

I finalisti e le loro canzoni:
Federica Baioni (Roma) - Grido di pace
Dora Cardone (Na) - Fammi andar via
Fulvio Chiara (To) - Se
Carlo D'Andrea (Le) - Stagioni
Luigi Negroni (Cz) - E sogno
Carlo Piras (Li) - Danse Danse
Sabrina Sadile (Na) - Le maree

Premio Anacapri Bruno Lauzi - Canzone d'Autore (logo 3a edizione)
I vincitori

 

Dora Cardone, con il suo brano "Fammi andar via" è la vincitrice della 3a edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi - Canzone d'Autore, il prestigioso festival dedicato ai cantautori emergenti ideato e diretto dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani.

Alla brava cantautrice napoletana è andato anche il Premio Alessandra Cora, istituito nel ricordo della giovanissima artista scomparsa nel terremoto dell'Abruzzo ed assegnato, ogni anno, alla migliore interprete femminile. La giuria di esperti presieduta dal maestro Gianfranco Reverberi e composta da Edoardo Vianello, Peppino di Capri, Franco Fasano e Carlo Marrale, dall'autore Giorgio Calabrese,

Dora Cardone mentre riceve il "Premio Anacapri  Bruno Lauzi - Canzone d'Autore" 2010

dai giornalisti Pietro Gargano ed Alberto Zeppieri ha attribuito, inoltre, al piemontese Fulvio Chiara il premio per il miglior testo ed al calabrese Luigi Negroni quello per la migliore musica.
La poesia di Bruno Lauzi si è fatta, ancor più, intensità ed emozione grazie al talento e alla professionalità dell'attrice Cristina Donadio accompagnata al piano da Fabiana Galasso ed al sax da Al Martino.
Ed ancora, la musica e le parole di Carlo Marrale, storico autore dei Matia Bazar. Melodie dolcissime come carezze. Note indimenticabili a travolgere il cuore dello straripante pubblico presente in Piazza San Nicola. Su quello che fu il palco del grande poeta genovese si è esibito, anche, il musicista e cantautore catanese Fabio Abate, giovane promessa del panorama musicale italiano.
In una sera fatta di stelle e di amore, di arte e di ricordo, Anacapri ha incontrato la cultura capoverdiana con l'energica e solare esibizione di Solange Cesarovna, principessa russa, "ambasciatrice di pace".

Al giornalista RAI Andrea Vianello, conduttore di "Mi manda Raitre", è andato il Premio Anacapri Penna d'Autore 2010, uno splendido gioiello realizzato dal maestro orafo Gianfranco Passaro offerto da Giuseppe Amato, direttore generale del pastificio Antonio Amato di Salerno.

La serata si è conclusa con la commovente ed ineccepibile performance di Maurizio Lauzi. Per il figlio del cantautore genovese tre brani scritti da Bruno, un pianoforte e l'istinto a creare un'onda di emozione.

Hanno condotto, ancora una volta, lo speaker Luca Lazzari e la giornalista Alessandra Rotolo di RDS - Radio Dimensione Suono

Info a cura di:
Maria Rispoli - Ufficio Stampa "Vele Bianche editori"
 
CARRARA - Presentato il Festival

 Dal 10 Settembre 2010

Il confronto tra diverse culture d'Europa, il suo allargamento istituzionale e culturale, le tensioni e le opportunità del cambiamento che attraversa l'identità del vecchio continente. Questi i temi della Quinta Edizione del:

Con-vivere Festival 2010
sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Europa, quale futuro?

CARRARA (MS) - Con-vivere Festival 2010 - "Europa, quale futuro?"

Carrara (MS), 10 - 11 e 12 settembre
Direzione Scientifica del Prof. Remo Bodei,
col contributo di: Comune di Carrara, Regione Toscana e Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento delle Politiche Comunitarie.

Il futuro dell'Europa sarà il tema del confronto e della riflessione tra i diversi ospiti del Festival secondo la formula ormai collaudata di Con-vivere: ai momenti di approfondimento ed alle conferenze si accompagneranno concerti, spettacoli ed eventi collaterali.  

Remo Bodei, Massimo Cacciari, Franco Cardini, Giulio Giorello, Francisco Jarauta, Fernando Savater e poi la musica di Goran Bregovic e Sarah Jane Morris. Questi alcuni dei nomi per l'edizione 2010 del Festival della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.

CONCERTI E SPETTACOLI

Venerdì 10 settembre, ore 21.30 in Corso Rosselli
Sarah-Jane Morris (Where it hurts)
Sarah-Jane Morris (voce) - Tony Remy (chitarra-voce)
Ingresso a pagamento. Per info: 0585-55249

Sabato 11 settembre, ore 21.30 presso il Teatro Animosi
Magie d'opera (Recital lirico)
Giordano Lucà (tenore) - Teona Dvali (soprano) - Massimo Multari (al piano)

Sabato 11 settembre, ore 23.00 in Corso Rosselli
Flamenco Libre
Josè Luis Salguero (voce) - Federico Pietroni (chitarra) - Pilar Cannona (danza)

Domenica 12 settembre, ore 21.30 in Corso Rosselli
Goran Bregović (Wedding & Funeral Band - Alkohol)
Goran Bregović (compositore, chitarra, sintetizzatore, percussioni, voce)
Ludmilla Radkova Trajkova (voce) - Daniela Radkova Aleksandrova (voce)
ed inoltre una band gitana di fiati

Ingresso a pagamento


Info a cura di:
Danae Project s.r.l. c/o Centro Olidor - Via Oliveti 110 - Massa
 
SARZANA - Convegno sul territorio

18 - 19 Settembre 2010

La "due giorni sarzanese” dell'Assemblea nazionale
STOP al consumo di territorio *
svoltasi alla Fortezza Firmafede il 18 e 19 settembre 2010, ha raccolto nella Sala delle Capriate la rappresentanza più significativa della sensibilità ambientale di tutt'Italia.
Localmente invece, i soliti rari ma eroici cittadini che da tempo si attivano nella faticosa difesa del territorio e del comune, umano diritto a viverlo bene. Grandi assenti : la Politica e il Giornalismo.
La Politica, forse, per scarsa comunicazione tra gli organizzatori locali e gli Amministratori. Il Giornalismo, forse, per mancanza di interesse da parte della stampa al depotenziamento di temi di discussione che, pur di altissimo valore sociale e politico, gli organizzatori locali si erano già dichiarati disposti a trattare solo dal punto di vista culturale.
Peccato ! Perché soprattutto oggi chi si accolla l'onere di problematiche specifiche e scottanti quali giustappunto il consumo del suolo, dovrebbe anche avere “l'ardire” di addentrarsi nella concretezza dell'azione politica. Concretezza che significa soltanto porsi nei confronti della Collettività e della Cosa Pubblica, come chiaro e determinato punto di riferimento circa l'impegno assunto.

Domenico Finiguerra e Alessandro Mortarino, leaders del Movimento nazionale Stop al consumo di territorio e promotori di una politica di tutela ambientale molto attiva, hanno onorato Sarzana scegliendola come sede della loro seconda Assemblea nazionale e volendo intrecciare con quello della Collettività locale il loro cammino di innovatori della Politica: una Politica appunto che, secondo la più scontata logica del buonsenso, riconosca l'ambiente come fonte primaria di sopravvivenza o di morte, di benessere o di malessere per tutti gli esseri umani.

Terra del Magra-Sarzana, già chiaro esempio di come l'attività culturale possa sfociare in una corretta azione politica non-partitica, incoraggia il gruppo locale Stop al consumo di territorio ad una presa di posizione più in linea con quella di Domenico Finiguerra che, nel comune di cui è sindaco, è riuscito a concretizzare la cultura ambientale in un Piano Regolatore a sviluppo edilizio ZERO ... a tradurre insomma le parole in fatti.

Info a cura di: Maria Clotilde Fiori Pucci  -  Associazione ProgettoUomo

* Gli aderenti al movimento STOP al consumo di territorio richiedono una moratoria generale ai piani regolatori e delle lottizzazioni, in attesa che ciascun Comune faccia una precisa "mappatura" di case sfitte e capannoni vuoti. Hanno sottoscritto un manifesto perché si blocchi il consumo di suolo e si costruisca esclusivamente su aree già urbanizzate, salvaguardando il patrimonio storico del Paese.
Il consumo di territorio nell'ultimo decennio ha assunto proporzioni preoccupati e un'estensione devastante. Soltanto negli ultimi 15 anni circa tre milioni di ettari, un tempo dedicati all'agricoltura, sono stati asfaltati e/o cementificati. Il consumo di territorio avanza alla velocità di oltre 100 Km²  all'anno, 30 ettari al giorno, 200 m²  al minuto. Dal 1950 ad oggi, un'area grande quanto il Trentino Alto Adige o la Campania è stata seppellita sotto il cemento. Questa crescita incontrollata considera il territorio una risorsa inesauribile, ma la natura, la terra, l'acqua non sono risorse infinite.
Il nostro Paese è al dissesto idrogeologico, il patrimonio paesaggistico e artistico rischia di essere irreversibilmente compromesso, l'agricoltura sta andando verso un impoverimento senza ritorno.
Secondo il movimento, legislatori e amministratori potrebbero fare scelte diverse e seguire strade alternative. Perseguire una politica urbanistica ispirata al principio del risparmio di suolo e alla cosiddetta "crescita zero", indirizzando il comparto edile sulla ricostruzione e ristrutturazione energetica del patrimonio edilizio esistente.
 
VOLTERRA - Antiche Zecche d'Italia

18 Settembre 2010

Sabato 18 settembre 2010, dalle ore 11.00,
presso la  Piazza dei Priori a Volterra (PI)

Costituzione della rete
"ANTICHE ZECCHE D'ITALIA"

Costituire una rete rappresenta un passo importante sia per dare ordine all'enorme ricchezza in questo settore, sono circa trecento le Zecche in Italia, ma soprattutto nasce per l' esigenza condivisa da tutte le associazioni partecipanti, di valorizzare e tutelare il patrimonio monetario, inteso come veicolo di cultura, storia e identità di un territorio.
Programma:
Ore 11,00: Piazza dei Priori
Coniatura del “GROSSO VOLTERRANO"
eseguita dalla Zecca di Lucca
(sarà possibile acquistare la moneta)
Parteciperanno all'evento sbandieratori e arcieri

Pausa pranzo

ore 15,00: Visita alla Pinacoteca

ore 17,00: Sala del Maggior Consiglio, Palazzo dei Priori - tavola rotonda
"LIBERA MONETA IN LIBERO STATO"
 
Zecca mobile

Zecca mobile

 
Coordinamento di Roberto Ganganelli (Accademia Italiana di Studi Numismatici, Curatore di “Cronaca Numismatica”)
Interverranno: Marco Buselli (Sindaco di Volterra), Andrea Cheli (Rete Antiche Zecche d'Italia, vicepresidente Attuttambiente), Graziano Gazzarri (Assessore al Turismo Comune di Volterra), Sabrina Busato (Presidente Associazione Toscana delle Vie Francigene), Bruno Valentini (Sindaco di Monteriggioni), Giuliano Marchetti (Magister della Fondazione Antica Zecca di Lucca), Guido Crapanzano (Consulente Numismatico della Banca d'Italia), Giuseppe Ruotolo (Presidente Accademia Italiana di Studi Numismatici), Giancarlo Alteri (Direttore del Medagliere Vaticano).
A seguire: dibattito aperto, con possibilità di interventi da parte dei rappresentanti di altri Comuni e/o Enti presenti all'iniziativa.

Ingresso libero
Info a cura di: Associazione Toscana delle Via Francigene
 
PARMA - Superare le paure e lo stress

Settembre - Ottobre 2010

Programma di Tao Yoga
inizio sabato 11 settembre 2010, ore 14,30-16,30
Il Tao Yoga della Scuola della Realtà Completa (Scuola Ch'an) è un variegato percorso fatto di studi sull'insegnamento filosofico dei trigrammi di Fu Xi e di Wen Wang, degli esagrammi dell'Yijing, dello studio e della comprensione dei Tre Maestri Classici Taoisti (Lao Tzu, Chuang Tzu e Lieh Tzu) e, soprattutto, dei 12 Canoni Fondamentali della Meditazione Taoista uniti agli esercizi degli Otto Fili del Broccato e alla comprensione del significato dei Sette Esercizi Superiori per l'illuminazione e la longevità.
E' un modello di vita applicabile sempre e comunque nel mondo occidentale ed un efficace strumento per superare le inquietudini, le paure e lo stress dell'uomo contemporaneo. Rappresenta altresì un incredibile mezzo per ritrovare il proprio centro di forza e poter partire da esso per affermare la propria leadership.
Programma di Energetica cinese
inizio sabato 25 settembre 2010, ore 14,30-16,30
All'interno del calendario scolastico, ogni sabato del 2° anno di Naturopatia Umanistica® e Shen Training®, l'insegnamento dell'energetica cinese permette di cogliere la realtà dell'Energie del Cielo (delle stagioni) e comprendere i meccanismi che il nostro corpo mette in atto per difendersi dalle cattive abitudini di vita, abitudini che porteranno a uno squilibrio di salute se noi non apprendiamo nuove sane abitudini alimentari, ma non solo.
Programma di Leadership Umanistica®
Inizio lunedì 04 ottobre 2010, ore 18,30-20,00
Molte persone faticano a riconoscere e mostrare i propri talenti e sentono quindi di non ricevere proposte di lavoro adeguate al loro reale valore. Ecco che non viene così valorizzato un enorme potenziale di risorse umane creative e direttive. A volte anche il condizionamento teso solo all'affermazione nella competizione genera una frattura tra il sé professionale e il sé personale, causa principale dello stress e della frustrazione. La chiave dell'armoniosa fusione fra i due Sé è un lavoro centrato sulla crescita interiore.
Per maggiori informazioni:
EGO CENTER Associazione di promozione sociale
Via De Ambris, 4 - 43100 PARMA
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
 

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP