Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

Val di Magra

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

 
 
LO SPORT ILLUSTRATO del 12 giugno 1952 - Presentazione del Tour de France 1952. Tra Bartali e Coppi (che vincerà la corsa) un'amicizia difficile

PRIMA PAGINA

<<

 Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
 alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
 la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
 in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

 A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
 Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
 e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati... 

 
 
 
 

Fotografie © GIOVANNI MENCARINI

 
Giro della Lunigiana
GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 - Lo sloveno Tadej Pogacar (n.35) vince in solitaria l'ultima tappa con arrivo ad Ortonovo paese
ORTONOVO - Lo sloveno Tadej Pogacar vince in solitaria l'ultima tappa dell'edizione 2016
Grafica titolo testo  Vittoria strameritata per lo sloveno Tadej Pogacar
ORTONOVO - Per la prima volta nella sua storia la corsa si è conclusa nel centro storico del paese, al termine di una salita che ha incoronato vincitore Tadej Pogacar. Il corridore sloveno si è rivelato il più forte in assoluto: è salito sul podio in tutte e tre le tappe, a Fosdinovo è arrivato terzo ma ha preso la maglia verde di leader e l'ha conservata fino ad Ortonovo, dove ha tagliato per primo il traguardo.
Una bella prestazione complessiva l'hanno fatta anche i ragazzi della Toscana, team che è risultato primo nella classifica a squadre.
Ormai lontani i problemi economici che avevano addirittura impedito lo svolgimento della corsa nel 2014, giovedì 1 settembre sono state effettuate le operazioni di verifica presso il circolo Arci di Ortonovo e venerdì 2 settembre la prima tappa è partita da Piazza Querciola a Castelnuovo Magra.
GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 - Dopo le premiazioni di Ortonovo lo sloveno Tadej Pogacar (n.35) alza il pollice in segno di vittoria nella 41a edizione della corsa

TADEJ
POGACAR

corridore della
Slovenia

è il vincitore del
Giro della
Lunigiana 2016

GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 - Il toscano Andrea Innocenti (n.3) ha vinto la Classifica Giovani (maglia bianca)
Le tappe in programma per la 41a edizione erano tre. Al via si sono presentati 172 ciclisti, in rappresentanza di 13 nazionali (Bielorussia, Russia, Slovenia, Germania, Olanda, Russia, Danimarca, Svezia, Polonia, Lussemburgo, Austria, Ucraina e Slovacchia), 15 squadre regionali italiane unitamente alla formazione di casa dell'UC Casano ASD e la rappresentativa di Massa Carrara.
Vincitori di tappa:
Prima tappa (2/9) Castelnuovo M. - Bocca di Magra (Km 93,900)
Evgenii Kazanov (Russia) - 2°) Tadej Pogacar (Slovenia) - 3°) Andrea Ferrari(Trento) - 4°) Edoardo Francesco Faresin (Veneto) - 5°) Samuele Battistella(Veneto)
Seconda tappa (3/9) Fosdinovo - Fosdinovo (Km 116,900)
Vadim Pronskiy (Kazakhstan) - 2°) Samuele Battistella (Veneto) 3°) Tadej Pogacar (Slovenia) - 4°) Alessandro Monaco (Puglia) - 5°) Evgenii Kazanov (Russia)
Terza tappa (4/9) La Spezia - Ortonovo Paese (Km 113,700)
Tadej Pogacar (Slovenia) - 2°) Niklas Märkl (Germania) 3°) Vadim Pronskiy (Kazakhstan) - 4°) Mattia Bevilacqua (Toscana) - 5°) Samuele Battistella (Veneto)
GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 (Prima Tappa) - Gli sloveni Ziga Horvat (n.33) e Tadej Pogacar (n.35) alla testa del gruppo sulla salita di Montemarcello GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 - Il russo Evgenii Kazanov (n.22) ha vinto la prima tappa ed ha concluso la corsa al secondo posto della classifica generale GIRO DELLA LUNIGIANA 2016 - La corsa, per la prima volta nella sua storia, si è conclusa a Ortonovo paese

Salita di Montemarcello   -   Il russo Evgenii Kazanov    -   Il Giro a Ortonovo paese

Il veneto Samuele Battistella primo degli italiani
La prima tappa si è conclusa in quel di Bocca di Magra, amena località turistica del comune di Ameglia. A pochi chilometri dall'arrivo sembrava fatta per il portacolori di Trento Andrea Ferrari che aveva allungato su un gruppetto di dieci corridori avvantaggiatosi sull'ultima asperità della giornata, quella di Montemarcello.
Invece, a soli trecento metri dal traguardo, piombavano su di lui il russo Kazanov e lo sloveno Pogacar, che avevano lasciato gli altri e si erano prodotti in una rincorsa mozzafiato. Ormai riagganciato, Ferrari non aveva più le energie fisiche e mentali per disputare la volata e chiudeva staccato in terza posizione.
Anche Pogacar doveva cedere negli ultimi metri a Kazanov il quale si aggiudicava la prima frazione e faceva il pieno di maglie (verde di leader, rossa e azzurra).
La tappa è stata funestata da due incidenti: nel primo un atleta dell'Abruzzo ha riportato la frattura di una scapola cadendo nella rotatoria di Romito Magra; nel secondo invece non ci sono state conseguenze per il corridore coinvolto che è scivolato in quel di Montemarcello, finendo in una scarpata.
Una bella iniziativa si è avuta sulla salita di Vezzano Ligure da parte di Maximillian Hamberger (Germania), Jonas Rutsch (Germania) e Ilva Gorbushin (Kazakhstan)che si aggiudicava il GPM. Al termine del Giro, Hamberger risulterà primo nella classifica dei traguardi volanti e si porterà a casa la maglia arancione.
La seconda tappa, che si conclude tradizionalmente a Fosdinovo ed assume la denominazione "Memorial Graziano Battistini" (in onore del grande ciclista spezzino) quest'anno non è stata l'unica con arrivo in salita. Pertanto i corridori hanno dovuto dosare accuratamente le loro forze per non trovarsi poi in difficoltà sull'ultima asperità del Giro, quella conclusiva che terminava a Ortonovo paese.
La frazione più lunga ha portato la corsa nel cuore della Lunigiana dove gli atleti hanno percorso per tre volte un anello stradale tra Villafranca e Terrarossa per poi ritornare in Val di Magra e salire ad Fosdinovo.
Anche qui un colpo di scena finale quando Giordano Burocchi (Umbria), che si era avvantaggiato su altri sette compagni di fuga, veniva ripreso e staccato a soli 500 metri dall'arrivo. L'allungo conclusivo spettava a Pronskiy, Battistella e Pogacar che chiudevano nell'ordine sul traguardo. In virtù del terzo posto, Pogacar toglieva al russo Kazanov la maglia verde di leader per soli 8".
La decisione di far terminare il 41° Giro della Lunigiana a Ortonovo paese è stata sicuramente una mossa azzeccata degli organizzatori. Sul traguardo si sono riversati centinaia di tifosi e semplici cittadini per plaudere alle gesta atletiche dei giovani corridori in gara. Le curve "secche" nei pressi della chiesa hanno causato qualche problema di manovra ai mezzi al seguito più ingombranti ma non ai ciclisti che, su queste salite, solitamente arrivano alla spicciolata e quindi possono sfilare via anche in spazi angusti. Tutto bene quindi e grande festa nel dopocorsa con la presenza di banchi gastronomici nella piazzetta delle premiazioni.
Per quanto riguarda la gara, la salita della Carlotta (da percorrersi tre volte), seppur impegnativa, è troppo breve per operare una decisa selezione dei pretendenti alla vittoria. Chi si avvantaggia sul GPM viene inevitabilmente ripreso in pianura dove si viaggia ad oltre 50 Km/h.
Tutti in gruppo quindi all'attacco dell'erta finale dove Tadej Pogacar ha innestato la quarta per presentarsi da solo sulla linea del traguardo. Lo sloveno con questa vittoria ha messo la "ciliegina sula torta" di una grande prestazione complessiva, che gli è valsa il primato nella classifica finale.
Classifica Generale:
1°) Tadej Pogacar (Slovenia) - 2°) Evgenii Kazanov (Russia) - 3°) Samuele Battistella (Veneto) - 4°) Alessandro Monaco (Puglia) - 5°) Jaka Primozic (Slovenia) - 6° Andrea Innocenti (Toscana) - 7° Edoardo Francesco Faresin (Veneto) - 8°) Niccolò Ferri (Toscana) - 9°) Giordano Burocchi (Umbria) - 10°) Marco Murgano (UC Casano ASD)
Classifica a Squadre (maglia grigia):  1°) Toscana
Classifica Giovani (maglia bianca APS):  1°) Andrea Innocenti (Toscana)
Classifica a Punti (maglia azzurra Luna Abrasiv):  1°) Tadej Pogacar
Classifica dei GPM (maglia rossa Know How):  1°) Ilva Gorbushin (Kazakhstan)
Classifica Traguardi Volanti (maglia arancione Tuttogare):  1°) Maximillian Hamberger (Germania)
Classifica degli stranieri (maglia blu Comune Ortonovo):  1°) Tadej Pogacar

 

Almanacco

Storia del Giro

Ciclisti illustri al Giro

Fotogallery Home

Edizione 2004

Edizione 2005

Edizione 2006

Edizione 2007

Edizione 2008

Edizione 2009

Edizione 2010

Edizione 2011

Edizione 2012

Edizione 2013

Edizione 2015

Edizione 2016

Close Up

Fotografie, eventi, campioni legati alla storia del ciclismo...

Agli albori del ciclismo
La prima corsa ciclistica su strada a livello mondiale venne disputata il 2 febbraio 1870 sul percorso Firenze-Pistoia, lungo 33 Km. La vinse lo statunitense Van Este Rymer, impiegando sul tracciato un tempo di 2 ore e 12'...

Grafica elenco puntato link

Imprese di Fausto Coppi
Tante pagine sui memorabili successi del campionissimo, la sua storia umana e sportiva, i segreti delle sue leggendarie imprese attraverso interviste e racconti personali, la rivalità
con Gino Bartali...

Grafica elenco puntato link

Giorni epici al Giro d'Italia
Il primo giro ciclistico d'Itallia venne corso nel maggio 1909. Al termine di otto tappe per complessivi 2.448 Km il vincitore risultò Luigi Ganna...

Grafica elenco puntato link

Storia del Tour de France
Il 25 gennaio 1903, la testata sportiva "Auto" di Henry Desgrange pubblicava il primo regolamento del Giro di Francia: sei tappe in tutto, per una durata di 5 settimane, dal 31 maggio al 5 luglio. I premi in palio erano pari a 20.000 franchi...

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
19037 Santo Stefano di Magra - LA SPEZIA  IT
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP