Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

Val di Magra

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

 
 
LO SPORT ILLUSTRATO del 12 giugno 1952 - Presentazione del Tour de France 1952. Tra Bartali e Coppi (che vincerà la corsa) un'amicizia difficile

PRIMA PAGINA

<<

 Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
 alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
 la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
 in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

 A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
 Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
 e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati... 

 
 
 
 

Fotografie © GIOVANNI MENCARINI

 
Giro della Lunigiana
GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - Geoghegan Tao Hart vince la prima tappa con arrivo a Castelnuovo Magra. Cliccando sull'immagine si può vedere un collage di tutti gli arrivi 2013
CASTELNUOVO MAGRA - Geoghegan Tao Hart vince la prima tappa dell'edizione 2013
Grafica titolo testo  Il britannico Geoghegan Tao Hart dominatore assoluto
ORTONOVO - Nella 39a edizione la Gran Bretagna ha fatto man bassa di premi. Il dominatore assoluto della gara è stato Geoghegan Tao Hart che dopo aver vinto la prima tappa con arrivo in salita a Castelnuovo Magra si è splendidamente adoperato per conservare la maglia verde fino al traguardo di Ortonovo. In questo lavoro ha avuto il supporto di tutta la squadra britannica che è riuscita a conquistare anche il secondo posto con Scott Davies.
Sul gradino più basso del podio è salito l'australiano Robert Power, brillante vincitore della seconda frazione con arrivo a Fosdinovo, dove è riuscito a battere in volata proprio Hart.
Hart è stato un vero asso pigliatutto perché si è portato a casa anche la maglia rossa della classifica GPM, la maglia azzurra della classifica a punti e la maglia celeste che premiava il miglior straniero.
Purtroppo niente gloria per i colori italiani che hanno ottenuto solo dei piazzamenti negli arrivi di tappa. Alla fine il più bravo è stato il toscano Francesco Lorenzini, che ha chiuso al 4° posto della classifica generale.
GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - Ritratto del vincitore Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna)

GEOGHEGAN
TAO HART

corridore della
Gran Bretagna

è il vincitore del
Giro della
Lunigiana 2013

GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - Scott Davies (Gran Bretagna), secondo in classifica generale
Si sono presentati al via 169 ciclisti, in rappresentanza di 15 nazionali (Austria, Albania, Eritrea, Germania, Belgio, Kazakhstan, Russia, Repubblica Ceka, Messico, Australia, Danimarca, Israele, Norvegia, Gran Bretagna, Slovenia) e di 11 squadre regionali italiane (Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Sicilia), unitamente alla formazione di casa dell'U.C. Casano A.S.D. e le rappresentative "A" e "B" dei Tre Mari. La nazionale dell'Eritrea è stata la prima squadra africana a partecipare al Giro della Lunigiana.
La corsa ha rischiato di non partire per difficoltà finanziarie
Il Giro della Lunigiana 2013 ha rischiato la non effettuazione a causa della crisi economica che sta attanagliando il nostro Paese. A poco più di due mesi dalla partenza sulla stampa locale erano comparsi alcuni accorati appelli degli organizzatori che lamentavano la mancanza di fondi per dare vita alla manifestazione.
Sarebbe stato un duro colpo per questa corsa riservata alla categoria juniores (che è tra le più importanti a livello mondiale), considerando anche il fatto che i mondiali di ciclismo quest'anno si svolgono in Toscana.
In zona Cesarini, lo spirito di solidarietà e la passione di enti ed amministrazioni locali ha avuto il sopravvento ed i giovani ciclisti hanno potuto, anche nel 2013, cimentarsi in una gara a tappe di altissimo livello, per la gioia di tantissimi sportivi che si sono assiepati lungo le strade di Val di Magra, Val di Vara e Lunigiana.
Purtroppo queste problematiche hanno causato la defezione di alcune rappresentative regionali che, visti i tempi ristretti, non hanno potuto organizzarsi in tempo per poter partecipare alla competizione.
Vincitori di tappa:
Prima tappa (5/9) Castelnuovo M. - Castelnuovo M. (Km 96,450)
Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna) - 2°) Matteo Fabbro (Friuli Venezia Giulia) - 3°) Simone Velasco (Veneto)
Seconda tappa (6/9) Follo - Follo (Km 106,400)
Michael Cabel Svengaad (Danimarca) - 2°) Yuri Pessotto (Veneto)
3°) Simone Velasco (Veneto)
Terza tappa (7/9) Fosdinovo - Fosdinovo (Km 116,900)

Robert Power (Australia) - 2°) Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna)
3°) Mengis Ghebreind Amanuel (Eritrea)
Quarta tappa (8/9) Casano di O. - Casano di O. (Km 101,100)
Mads Pedersen (Danimarca) - 2°) Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna)
3°) Robert Power (Australia)
GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - L'eritreo Zemichael Ghebre Admanom vince un GPM sulla salita della "Carlotta" a Castelnuovo Magra GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - Il direttore di corsa Alessio Baudone GIRO DELLA LUNIGIANA 2013 - Podio finale a Casano di Ortonovo con vincitori, organizzatori ed autorità
Admanom sulla "Carlotta"  -  Il direttore di corsa Baudone  -  Podio finale a Casano
In quattro tappe nessuna vittoria per i colori italiani
La prima tappa ha fatto subito vedere che l'inglese Hart era in gran forma. I corridori sono stati messi a dura prova dai tre passaggi sulla salita della "Carlotta", uno strappo breve ma molto impegnativo. Hart è entrato in azione negli ultimi tre chilometri quando al comando c'erano il veneto Velasco e il trentino Tomio, che sono stati prima risucchiati e poi staccati dall'allungo poderoso del britannico, coadiuvato dal compagno di squadra Burton. Quest'ultimo cedeva di schianto nell'ultimo chilometro e Hart si presentava da solo sul traguardo posto sotto la torre merlata medievale di Castelnuovo Magra.
Nella seconda tappa non erano presenti grosse asperità, eccetto la salita di Vezzano Ligure, che però era posta a parecchi chilometri dall'arrivo. Questo ha prodotto una media altissima, superiore ai 43 all'ora. Nel circuito finale di Follo (da ripetersi tre volte) i corridori hanno viaggiato intorno ai 55 km/h e sono piombati tutti in gruppo all'arrivo. Nel lungo rettilineo finale una volata molto combattuta ha premiato il danese Svengaad che, presi alcuni metri, arrivava a braccia alzate.
La tappa di Fosdinovo è, per tradizione, la "regina" delle frazioni del Giro. Solitamente chi primeggia sulla salita finale si porta a casa anche la maglia verde. Sul traguardo si è imposto l'australiano Robert Power che ha battuto in volata il leader della classifica Hart. I due, quando mancavano pochi chilometri al termine, avevano allungato sul gruppetto di testa trascinandosi dietro l'eritreo Mengis G. Amanuel, arrivato terzo dopo un piccolo cedimento accusato negli ultimi metri.
L'ultima tappa non ha presentato imprevisti per la maglia verde Hart che, contrariamente alla logica, si è anche permesso di attaccare pericolosamente in discesa, dopo che i corridori avevano affrontato la temibile salita della Spolverina, posta tra Castelnuovo Magra e Fosdinovo, avente una pendenza media del 7,6%, con punte superiori al 20% nella parte finale: un vero e proprio muro.
L'azione di Hart dava vita ad un gruppetto con i migliori, destinati a sprintare sul traguardo di Casano di Ortonovo. Invece, a sorpresa, il danese Pedersen trovava le ultime forze per attaccare ed arrivare da solo sotto lo striscione d'arrivo.
Hart, con mossa probabilmente calcolata, non aveva replicato a fondo per fare passerella a braccia alzate sul traguardo (con un ritardo di soli 7"), raccogliendo gli ultimi applausi e mandando in archivio una 39a edizione che lo ha visto dominatore assoluto.
Classifica Generale:
1°) Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna) - 2°) Scott Davies (Gran Bretagna)
3°) Robert Power (Australia) - 4°) Francesco Lorenzini (Toscana) - 5°) Simone Velasco (Veneto) - 6°) Matteo Fabbro (Friuli Venezia Giulia)
Classifica a Squadre (maglia arancio):  1°) Danimarca
Classifica Giovani (maglia bianca):  1°) Nikolay Cherkasov (Russia)
Classifica a Punti (maglia azzurra):  1°) Geoghegan Tao Hart
Classifica dei GPM (maglia rossa):  1°) Geoghegan Tao Hart
Classifica Traguardi Volanti (maglia gialla):  1°) Andrea Verardo (Friuli)
Classifica degli stranieri (maglia celeste):  1°) Gheoghegan Tao Hart

 

Almanacco

Storia del Giro

Ciclisti illustri al Giro

Fotogallery Home

Edizione 2004

Edizione 2005

Edizione 2006

Edizione 2007

Edizione 2008

Edizione 2009

Edizione 2010

Edizione 2011

Edizione 2012

Edizione 2013

Edizione 2015

Edizione 2016

Close Up

Fotografie, eventi, campioni legati alla storia del ciclismo...

Agli albori del ciclismo
La prima corsa ciclistica su strada a livello mondiale venne disputata il 2 febbraio 1870 sul percorso Firenze-Pistoia, lungo 33 Km. La vinse lo statunitense Van Este Rymer, impiegando sul tracciato un tempo di 2 ore e 12'...

Grafica elenco puntato link

Imprese di Fausto Coppi
Tante pagine sui memorabili successi del campionissimo, la sua storia umana e sportiva, i segreti delle sue leggendarie imprese attraverso interviste e racconti personali, la rivalità
con Gino Bartali...

Grafica elenco puntato link

Giorni epici al Giro d'Italia
Il primo giro ciclistico d'Itallia venne corso nel maggio 1909. Al termine di otto tappe per complessivi 2.448 Km il vincitore risultò Luigi Ganna...

Grafica elenco puntato link

Storia del Tour de France
Il 25 gennaio 1903, la testata sportiva "Auto" di Henry Desgrange pubblicava il primo regolamento del Giro di Francia: sei tappe in tutto, per una durata di 5 settimane, dal 31 maggio al 5 luglio. I premi in palio erano pari a 20.000 franchi...

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
19037 Santo Stefano di Magra - LA SPEZIA  IT
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP