Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

Val di Magra

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

 
 
LO SPORT ILLUSTRATO del 12 giugno 1952 - Presentazione del Tour de France 1952. Tra Bartali e Coppi (che vincerà la corsa) un'amicizia difficile

PRIMA PAGINA

<<

 Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
 alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
 la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
 in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

 A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
 Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
 e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati... 

 
 
 
 

Fotografie © GIOVANNI MENCARINI

 
Giro della Lunigiana
GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - Un drappello di corridori affronta la temibile salita della Spolverina che da Castelnuovo Magra porta a Fosdinovo. In testa al gruppetto il n. 58 Mirko Torta (Piemonte)
CASTELNUOVO MAGRA  -  Un drappello di corridori affronta la temibile salita della Spolverina
Grafica titolo testo  Primo lo sloveno Mohoric, ma il mattatore è Herklotz
ORTONOVO - Non era mai accaduto al Giro della Lunigiana che un corridore si aggiudicasse tre tappe su quattro. Lo ha fatto nella 38a edizione il tedesco Silvio Herklotz, un vero mattatore della corsa, forte in salita, in discesa e in volata. Nonostante tutta questa fatica, nonostante la grande classe, la maglia verde della classifica generale finale ha invece premiato lo sloveno Matej Mohoric che, con una condotta di gara estremamente accorta, è arrivato al primo posto in quel di Casano. A Herklotz è stato fatale il distacco di 1'19" accumulato nella prima tappa che da La Spezia ha portato i corridori a Brugnato, nella martoriata Val di Vara. Mohoric ha comunque meritato la vittoria finale perché è stato il più bravo ad amministrare le forze in tutte e quattro le tappe e si è ben comportato sulle salite che, è risaputo, incidono sempre sul risultato globale.
GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - Ritratto del vincitore Matej Mohoric (Slovenia)

MATEJ
MOHORIC

corridore della
Slovenia

è il vincitore del
Giro della
Lunigiana 2012

GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - L'altro mattatore della corsa, il tedesco Silvio Herklotz (vittoria a Fosdinovo), vincitore di tre tappe
Si sono presentati al via 163 ciclisti, in rappresentanza di 14 nazionali (Austria, Bielorussia, Danimarca, Germania, Israele, Italia, Kazakistan, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Svezia) e di 14 squadre regionali italiane (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Marche, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trento, Umbria, Veneto), unitamente alla formazione di casa, l'U.C. Casano A.S.D.
La corsa in Val di Vara, terra martoriata dall'alluvione
Due tappe del Giro della Lunigiana 2012 hanno avuto come sede di arrivo Brugnato e Follo, comuni della Val di Vara che hanno riportato pesanti danni durante l'alluvione del 25 ottobre 2011. A poco più di dieci mesi di distanza dal disastro, ci sono ancora sul territorio evidenti segni della distruzione operata dalla bomba d'acqua che ha gonfiato fiumi, torrenti e canali, provocando esondazioni e alluvioni disastrose, con perdite di vite umane. Ferite profonde, sia morali che materiali, dalle quali si potrà guarire solo col tempo, anche con aiuti esterni.
Gli organizzatori del Giro della Lunigiana hanno voluto in questo modo far sentire la loro vicinanza alle zone colpite. Hanno fatto sì che le freschezza atletica e la vitalità di questi giovani ciclisti possano essere di sprone a chi deve risollevarsi da questa calamità naturale assolutamente imprevista. Un simbolo di rinascita...
Vincitori di tappa:
1a tappa (30/8) La Spezia - Brugnato (Km 111,400)
Lorenzo Trabucco (Friuli Venezia Giulia) col tempo di 2 ore 30' e 37", alla media di 44,378 Kmh - 2°) Giacomo Peroni (Italia) st - 3°) Matej Mohoric st
2a tappa (31/8) Follo - Follo (Km 104,750)
Silvio Herklotz (Germania) col tempo di 2 ore 37' e 14", alla media di 39,972 Kmh - 2°) Oliviero Troia (Liguria) a 3" - 3°) Federico Zurlo (Italia) a 8"
3a tappa (1/9) Fosdinovo - Fosdinovo (Km 116,900)
Silvio Herklotz (Germania) col tempo di 2 ore 50' e 42" alla media di 41,090 Kmh - 2°) Matej Mohoric a 11" - 3°) Federico Zurlo a 13"
4a tappa (2/9) S.Stefano di Magra - Casano di Ortonovo (Km 97,600)
Silvio Herklotz (Germania) - 2°) Matej Mohoric (Slovenia)
GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - Lorenzo Trabucco (n. 25 - Friuli Venezia Giulia) vince la prima tappa con arrivo a Brugnato GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - La rappresentativa dell'Italia ha vinto la classifica a squadre (maglia arancio) GIRO DELLA LUNIGIANA 2012 - Il campione italiano Umberto Orsini (n. 67 - Toscana) e Gianni Moscon (n. 74 - Trentino)
Trabucco vince a Brugnato - Italia prima a squadre - Umberto Orsini e Gianni Moscon
Su quattro tappe, tre parlano tedesco grazie a Herklotz
La prima tappa ha fatto un pò storia a se. Dopo alcune scaramucce iniziali, al 70 Km si è verificata la fuga buona che ha visto protagonisti 14 uomini. Il vantaggio sul gruppo ha superato il minuto e nessuno a potuto più rientrare. Tra gli inseguitori anche il tedesco Herklotz, al quale il ritardo accumulato costerà la vittoria finale. Lo sprint di Brugnato è stato vinto dal friulano Lorenzo Trabucco.
Nella seconda tappa, sulle rampe dell'impegnativa salita di Follo Alto i corridori più in forma che aspiravano al successo nella classifica generale si sono dati battaglia apertamente per ben due volte. Il primo GMP è stato vinto da Moscon, il secondo da Troia. Il finale è stato incerto sino all'arrivo, col tedesco Herklotz, che nella picchiata verso Follo, a 9 km all'arrivo, costruiva il successo prima recuperando su Troia e successivamente distanziandolo di qualche decina di metri nell'ultimo sprint. Per un solo secondo Troia si è ritrovato con la maglia verde di leader della corsa. La seconda tappa ha messo in mostra anche uno spumeggiante Federico Zurlo.
Nella terza tappa l'erta finale è stata, come sempre, decisiva. Un drappello di 12 unità, con tutti migliori della corsa, si è staccato al km 113. Tra di loro Herklotz, che a tre chilometri dall'arrivo partiva con spettacolare progressione, tirandosi dietro Zurlo e Mohoric. Nulla potevano però contro lo strapotere del tedesco che bissava il successo del giorno precedente arrivando in solitaria a Fosdinovo. La seconda piazza era di Mohoric che indossava la maglia verde di leader.
L'ultima tappa è stata una cavalcata trionfale per i due mattatori del Giro 2012, Herklotz e Mohoric. A 25 km dall'arrivo i ciclisti dovevano affrontare la temibile salita della Spolverina, che collega Castelnuovo Magra a Fosdinovo. L'ascesa ha una pendenza media del 7,6%, che rasenta il 15% negli ultimi 300 metri; un vero e proprio muro. Herklotz mostrava ancora le sue doti di scalatore vincendo il GPM posto al culmine dell'asperità. A tre secondi transitava Mohoric che, dopo un momento di difficoltà (il suo ritardo era arrivato a 17 secondi), aveva ritrovato le forze e si era riportato sotto. Nella lunga e difficile discesa verso l'Aurelia i due proseguivano appaiati e il loro vantaggio sugli inseguitori aumentava. A 50 secondi inseguiva Fedosseyev (Kazakhstan), ancora più dietro c'erano Rota e Zurlo (Italia). Il campione italiano Umberto Orsini era in netta difficoltà e non riusciva e reggere il ritmo della gara.
Su traguardo di Casano non c'è storia: Herklotz fa il tris di tappa vincendo lo sprint con Mohoric che, pago della vittoria nella classifica generale, non si impegna allo spasimo.
Classifica Generale:
1°) Matej Mohoric (Slovenia) - 2°) Silvio Herklotz (Germania) - 3°) Umberto Orsini (Toscana) - 4°) Gianni Moscon (Trentino) - 5°) Federico Zurlo (Italia)
Classifica a Squadre (maglia arancio):  1°) Italia
Classifica Giovani (maglia bianca):  1°) Giacomo Tomio (Trentino)
Classifica a Punti (maglia azzurra):  1°) Silvio Herklotz
Classifica dei GPM (maglia rossa):  1°) Silvio Herklotz
Classifica Traguardi Volanti (maglia gialla):  1°) Marco Corrà (Friuli V.G.)
Classifica degli stranieri (maglia celeste):  1°) Matej Mohoric

 

Almanacco

Storia del Giro

Ciclisti illustri al Giro

Fotogallery Home

Edizione 2004

Edizione 2005

Edizione 2006

Edizione 2007

Edizione 2008

Edizione 2009

Edizione 2010

Edizione 2011

Edizione 2012

Edizione 2013

Edizione 2015

Edizione 2016

Close Up

Fotografie, eventi, campioni legati alla storia del ciclismo...

Agli albori del ciclismo
La prima corsa ciclistica su strada a livello mondiale venne disputata il 2 febbraio 1870 sul percorso Firenze-Pistoia, lungo 33 Km. La vinse lo statunitense Van Este Rymer, impiegando sul tracciato un tempo di 2 ore e 12'...

Grafica elenco puntato link

Imprese di Fausto Coppi
Tante pagine sui memorabili successi del campionissimo, la sua storia umana e sportiva, i segreti delle sue leggendarie imprese attraverso interviste e racconti personali, la rivalità
con Gino Bartali...

Grafica elenco puntato link

Giorni epici al Giro d'Italia
Il primo giro ciclistico d'Itallia venne corso nel maggio 1909. Al termine di otto tappe per complessivi 2.448 Km il vincitore risultò Luigi Ganna...

Grafica elenco puntato link

Storia del Tour de France
Il 25 gennaio 1903, la testata sportiva "Auto" di Henry Desgrange pubblicava il primo regolamento del Giro di Francia: sei tappe in tutto, per una durata di 5 settimane, dal 31 maggio al 5 luglio. I premi in palio erano pari a 20.000 franchi...

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
19037 Santo Stefano di Magra - LA SPEZIA  IT
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP